11 agosto 1994

(per le nozze del mio boss)

In linea burocratica e formale,
Lo sposo è, ufficialmente, il “principale”;
parlando in confidenza, poi, vi dico
che lui, in sostanza, è proprio un vero amico!
Per cui, mischiando il tutto, è naturale
Che risulti l’amico principale
È bravo, è bono, ci ha ‘na bella mente;
è dotato di grande intuizione
quando che deve scieje le persone
(e infatti ha scelto me…modestamente)
ma la dimostrazione che ce coje,
è che s’è scelto questa bella moje!
Occhi…di mare; pelle…d’albicocca
un sorriso solare, coinvolgente,
che lei non ride solo co’ la bocca
ma con gli occhi, col viso e co’ la mente
(e, scusate il pensiero impertinente,
per me lei ride pure co’ la gnocca!).(*)

Due vite, due piacevoli sentieri,
che provenendo da diversi siti,
hanno mete diverse, fino a ieri,
ed oggi sono, fatalmente, uniti.
E noi che siamo tutti amici loro
oggi riuniti a festeggià ‘st’evento
ci lasceremo co’ l’appuntamento
de ritrovasse pe’ le nozze d’oro;
ed intanto facciamo tanti auguri,
a loro e ai fiji, nati e nascituri!

(*) nel brindisi recitato non fui impertinente

Ingegnere, scrittore…